CLORI

Design by Manuela Di Loreto \ Lisa Castellani

CLORI

Interamente realizzato in metallo Clori racconta e interpreta questo materiale con originale eleganza

composto da due elementi, gamba in tondino di metallo e piano in lamiera arricchito da un decoro realizzato con una stampa fotografica rielaborata digitalmente.

Clori parte da una materia povera come il ferro e nella rielaborazione digitale della stampa lascia trasparire le lucenti sfumature del metallo. 

Con le sue forme organiche porta con noi la memoria di una natura che ci circonda e che spesso distrattamente trascuriamo.


Dice Lisa Castellani in merito alle fasi processuali che hanno portato alla realizzazione delle immagini sui tavoli  
Uno sguardo trasversale sul paesaggio limitare, della natura che recupera spazio tra le lottizzazioni edilizie. Ciò ha dato vita a Clori, una radura fatta di erbe spontanee, irregolari, disordinate ma cariche di una vivacità che sempre mi stupisce e mi impone di osservare da più vicino, di immaginare il brulichio vitale che si nasconde all'ombra di quelle piccole polverose foglie, di quei petali che volano facilmente via.
Inoltre il ferro, con la sua natura grezza e instabile, è risultato la materia perfetta per sposare l'idea di portare in un progetto di design un po' di quello spirito selvatico, asimmetrico e grezzo ma pieno di fascino ancestrale.
Clori è il nome della ninfa greca dei fiori, del germogliare.
Il tavolino Clori si confronta con la doppia anima poetica e selvaggia della natura.


MANUELA DI LORETO

Dopo aver frequentato l'Istituto Europeo di Design di Milano, è stata assistente di Enzo Mari per diversi anni ed ha fatto parte dello staff di progettazione di Armani Casa entrando in contatto con le più importanti realtà produttive italiane e internazionali.

Dopo queste esperienze si è trasferita a Roma dove ha portato avanti una lunga consulenza per La RAI e dove ha affiancato all'attività di designer la progettazione di interni.

Nel 2013 con Riccardo Forti ha aperto a Roma Spot Gallery, luogo in cui si fondono design di oggetti e arredi, progettazione d'interni e ricerca di pezzi storici di design italiano.




LISA CASTELLANI

Artista visiva multimediale, con base a Vicenza, dal 2000 espone, partecipa a workshop, residenze e festival in ambito internazionale.

Si interessa di arte processuale e comunity-based art, ma anche di nuovi media e di tutte le forme di sperimentazione e interazione tra arte visiva e altri linguaggi espressivi.

Ha partecipato a due edizioni della Biennale di Venezia, collaborato con la Fondazione Pistoletto, Love Difference, Careoff – Via Farini, condotto delle ricerche fotografiche per la Fondazione Fabbri. Vincitrice di premi nazionali e internazionali ha rappresentato l'Italia al Ljubljana Art Festival, e al Gast-spiel Festival di Norimberga,  collaborando anche con gallerie italiane ed europee.

Sue opere sono presenti in prestigiose collezioni private, fondazioni e musei pubblici italiani ed esteri.

per info:  lisa.caste@tiscali.it